MONTEPRANDONE – Cambio al vertice per la Troiani & Ciarrocchi Monteprandone, club di pallamano che milita nel campionato di serie B: il presidente Livio Sciamanna cede il testimone a Roberto Romandini, 31 anni, già all’interno della società celeste nelle vesti di dirigente.

Sciamanna, in carica dal 2005, ovvero dalla nascita del sodalizio monteprandonese, lascia per impegni di natura personale e comunque da questo momento rivestirà la carica di presidente onorario. Per Romandini invece, fratello del vicepresidente (nonché vicecapitano della prima squadra) Pierpaolo, l’inizio di una nuova ed entusiasmante avventura.

L’obiettivo è quello di migliorare la stagione finita agli archivi lo scorso aprile, quando gli uomini di coach Iadarola hanno raggiunto la salvezza con diverse giornate di anticipo, cullando peraltro il sogno promozione, svanito proprio sul finire.

Tra le priorità della Troiani & Ciarrocchi anche quella di proseguire l’ottimo lavoro svolto con il settore giovanile, in grande crescita negli ultimi due anni. A breve la dirigenza celeste farà il punto della situazione, discutendo la posizione dello staff tecnico e del parco atleti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.201 volte, 1 oggi)