SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà la ditta Consorti Vincenzo & figli di San Benedetto a realizzare i nuovi marciapiedi in via Ugo Bassi, nel tratto tra via Mazzocchi e via Crispi. I lavori partiranno a breve, e avranno una durata contrattuale di 90 giorni.

Il Comune ritiene che almeno nel lato ovest (quello in cui si trova la fermata dell’autobus) si possa arrivare alla conclusione in tempi relativamente rapidi, mentre sull’altro lato si attende la fine di lavori portati avanti dai privati su alcuni edifici. Seguirà la rimozione dei cantieri edili attualmente allestiti, e quindi l’intervento della ditta aggiudicataria. Ma a questo punto non si esclude che questa parte dell’intervento possa essere “dilazionata” dopo l’estate, anche per minimizzare il disagio ai residenti e ai commercianti. La ditta Consorti si è aggiudicata la gara indetta dal Comune, offrendo un ribasso del 13,50% sulla base d’asta di 76.522.56 euro. I sampietrini verranno dunque installati dietro un compenso di 68.169,45 euro.

Viene così rimosso uno dei marciapiedi più dissestati della città. Il centro cittadino sarà poi interessato dalla riqualificazione di piazza Matteotti, nel tratto compreso tra via Curzi e via Volturno (che resteranno aperte al traffico), comprese le vie limitrofe. In questo caso i lavori partiranno dopo l’estate.

Dopo la riqualificazione di via Laberinto, inoltre, è in fase di completamento anche l’installazione del porfido in vicolo della Posta, dove i lavori sono stati interrotti da martedì 3 a sabato 6 giugno, per un incidente stradale occorso agli operai, che erano diretti a San Benedetto per il normale turno di lavoro. Pioggia permettendo, l’intervento si concluderà entro una decina di giorni.

Infine, mentre proseguono i lavori in viale De Gasperi e sulla nuova rotatoria di Ragnola, il dirigente del settore Progettazione opere pubbliche, arch. Farnush Davarpanah, stima che entro un mese potrebbe essere pronto il progetto definitivo per la riqualificazione di viale delle Palme, per la quale è disponibile uno stanziamento statale di 900 mila euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.513 volte, 1 oggi)