SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Coordinare le imprese regionali che operano nel settore della cantieristica navale è l’obiettivo cui la città di San Benedetto ambisce, e di cui si è parlato durante la riunione che si è tenuta venerdì 6 giugno presso la ditta Metamarine, al porto di San Benedetto. Ne hanno discusso l’assessore alle Politiche del mare Settimio Capriotti, il vicepresidente della giunta provinciale Emidio Mandozzi, il dirigente Industria e artigianato della Regione Marche Fabrizio Costa, il presidente del Consorzio navale marchigiano Giovanna Rivetti, il responsabile Attività marittime e portuali di Confindustria Ascoli Rolando Rosetti, il presidente della Cna picena, sezione Nautica, Vincenzo Michettoni.

Prima del dibattito, il gruppo aveva visitato alcuni siti nell’area portuale, in particolare la cassa di colmata nella zona del molo nord, i locali della Gem Elettronica srl, la Frigoemme, il cantiere Piergallini, la stessa Metamarine.

Il coordinamento delle varie imprese è un obiettivo opportuno e necessario, dal momento che sul territorio regionale, da Pesaro a San Benedetto, operano imprese specializzate in vari aspetti della cantieristica, dagli scafi all’elettronica agli arredi. Nell’incontro di venerdì si è inoltre parlato di pianificazione di opere infrastrutturali nelle Marche e di formazione (per accedere al lavoro nella nautica e consolidare le conoscenze degli operatori all’interno delle aziende), mentre il dott. Costa ha ricordato che a breve uscirà un bando regionale di 2 milioni di euro, legato al “Distretto del mare” (organizzazione che la Regione Marche ha voluto fortemente come tavolo di concertazione sulla nautica), per migliorare il livello di sicurezza dei lavoratori della nautica e per sviluppare l’innovazione nel settore.

L’assessore Capriotti convocherà nei prossimi giorni i partecipanti locali a questo workshop, per analizzare le potenzialità emerse dall’incontro e programmare le attività di affiancamento e coordinamento delle aziende nelle fasi di aperture del bando, in collaborazione con Cna e Confindustria. La presidente Rivetti, da parte sua, ha salutato con favore il fatto che si potrà contare sulla partecipazione di San Benedetto per un’azione a più ampio raggio rispetto a quella attualmente portata avanti dalla sua associazione, avente sede a Fano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.098 volte, 1 oggi)