MONTEPRANDONE – Trecentotrenta mila euro per la sostituzione della condotta fognaria collocata in via dell’Industria: questo è stato deciso dall’Aato 5 (Autorità di Ambito Territoriale Ottimale), che ha finanziato ed approvato il progetto esecutivo per la realizzazione del nuovo collettore. Quello sostituito, infatti, presenta fenomeni di degrado e di insufficiente portata per le necessità di deflusso delle acque miste di scarico specie in caso di intense piogge. La nuova condotta che verrà realizzata nei prossimi mesi, si svilupperà per una lunghezza complessiva di circa 863 metri e verrà collegata al collettore Basso Tronto.
Per comprendere l’importanza che l’opera riveste per il centro abitato di Centobuchi, basti pensare che la condotta fognaria di via dell’Industria oggetto dell’intervento, serve una zona ampia oltre 6 ettari completamente pavimentata e urbanizzata e costituisce il collettore di scarico in cui confluiscono le condotte fognarie provenienti dalla Circonvallazione Sud, da Via Benedetto Croce e da Via Amendola.
«Questo intervento, fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Monteprandone e che verrà realizzato dalla Ciip Spa – ha spiegato il presidente dell’Aato Stefano Stracci – andrà a migliorare la capacità e l’efficienza della rete fognaria e servirà a prevenire possibili allagamenti in caso di forti precipitazioni meteoriche come accaduto in questi ultimi giorni. D’altra parte uno dei compiti essenziali dell’Aato è proprio quello di recepire le criticità che vengono segnalate dal territorio, coordinandole con una pianificazione di area vasta, definirne le modalità di soluzione predisponendo la copertura finanziaria ed approvarne i progetti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 737 volte, 1 oggi)