ANCONA – «Mi rendo conto delle difficoltà generali di un settore che invece dev’essere il fiore all’occhiello della nostra regione – ha dichiarato il neo-assessore al Turismo regionale, Gianni Giaccaglia – Ma debbo ricordare che la Regione Marche ha sempre privilegiato per quantità di risorse le iniziative di sostegno economico al comparto turistico, tutte spese fino all’ultimo, come nel caso del Fondo Bei per le ristrutturazioni alberghiere per cui abbiamo dato oltre 100 milioni di euro, nella speranza di reperire ulteriori risorse nel breve-medio periodo e accontentare così tutte le richieste che sono state fatte».

L’assessorato al Turismo ha dichiarato: «Per quanto riguarda i finanziamenti erogati per ammodernare quelle infrastrutture ricettive impegnate nelle sfide della competitività e del mercato, la Regione ha fatto e fa pienamente la sua parte, concedendo mutui agevolatissimi (3% di tasso) agli operatori che vogliono investire su residence, alberghi, country house, ostelli, case e appartamenti per vacanze, stabilimenti balneari.

«Inoltre, proseguendo una linea già precedentemente impostata – ha detto Giaccaglia – la Regione ha sempre dialogato in modo aperto con tutti gli addetti ai lavori per ascoltare le loro esigenze, invitandoli a partecipare in prima persona agli incontri per le promozioni all’estero, fiere e mercati, organizzati ogni anno. Per quanto riguarda infine l’Osservatorio del Turismo, quanto prima la sua composizione sarà rivista anche alla luce della positiva esperienza maturata al tavolo di concertazione per le attività produttive. Apriremo dunque questo tavolo che avrà una precisa calendarizzazione, ad una sempre maggiore partecipazione delle associazioni e degli enti che lavorano per far crescere il Turismo nelle Marche».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 581 volte, 1 oggi)