SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «Non conosco nessuno fra Di Mascio, Foglia e Paoloni, mentre riguardo ad Antonio Oliveri, con cui ho lavorato a Pescara, posso solo dire che è una persona seria». Questo il pensiero di Ottavio Palladini, interpellato riguardo ai nomi che in questi giorni sono stati costantemente additati come i più “caldi” per l’acquisto della Samb.

Sentendo il parere del commercialista Marco Fraticelli che si sta occupando per conto dei Tormenti della vendita della Samb, però sembra che l’ex-amministratore delegato del Pescara non sia assolutamente interessato a rilevare la società rossoblu.

Il tuo futuro? Hai ricevuto offerte?
«Il mio contratto con la Samb è scaduto, ma lo rinnoverei molto volentieri. Non ho ricevuto offerte da società professionistiche, ma solo da squadre dilettantistiche. La Renato Curi Angolana? E’ una voce totalmente infondata: non mi hanno cercato».

Un tuo parere sulla situazione della Samb.

«Ammetto di non essere molto aggiornato sugli ultimi sviluppi societari, in quanto sto frequentando il corso per allenatori di terza categoria ad Ancona. Da sambenedettese sono un po’ in apprensione: mi piacerebbe restassero i Tormenti che si sono dimostrate persone serie»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.208 volte, 1 oggi)