ROMA – Un incidente si è verificato nella centrale nucleare di Krsko in Slovenia (attorno alle 17,30), ai confini con la Croazie e circa 130 chilometri da Trieste. Sembra che si sia verificata una perdita di liquido dal sistema di raffreddamento principale della centrale.

L’incidente è stato rilevato dal sistema di allarme rapido Ecurie, dell’esecutivo dell’Unione Europea: rapidamente si è provveduto ad informare tutti gli Stati membri.

La centrale, una delle più piccole in attività in Europa, è stata costruita nel 1981 e ha iniziato a produrre energia nel 1983, ed utilizza uranio arricchito. Da sola fornisce il 20% dell’energia elettrica slovena, e circa il 15% di quella croata.

Fonti slovene assicurano, però, che non vi è stata perdita di radioattività nell’ambiente, poiché l’incidente è avvenuto all’interno del reattore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 907 volte, 1 oggi)