SANGIORGESE (4-3-1-2): Dorelli, Gaggia, Silla, Cacciatori, Starace R, Mancini, Starace E (79’ Montecassiano), Lanchini, Paniconi, Mattetti (101’ Palloni), Strovegli (110’ Volpini).
A disposizione: Cocci, Moretti, Patricelli. Allenatore: Cacciatore.
PORTO D’ASCOLI (4-3-3): Marinelli, Fiorino, Sansoni, Berganzi (113’ Mangiola), Filipponi, Induti A, Quonadamatteo (58’ Sgattoni), Maurizi, Rossi (105’ Straccia), Perozzi, Orefice.
A disposizione: Induti M, Pasquini, Zenobi, Rossini. Allenatore: Deogratias.
ARBITRO: Curzi di Jesi
ASSISTENTI: Staffolani e Petracci di Macerata
NOTE: espulso al 96’ Gaggia per doppio giallo
CUPRA MARITTIMA – Verrebbe da dire: Deo… Gratias. Il Porto d’Ascoli centra la Promozione al quarto colpo sconfiggendo la Sangiorgese ai calci di rigore dopo lo 0-0 nei tempi regolamentari e supplementari. Cuore, serenità e concentrazione sono state le armi vincenti che i biancocelesti hanno adottato e mai mollato.
Subito pericolosa la Sangiorgese al 13’ con un contropiede di Strovegli, Marinelli gli sbarra la strada. Risponde al 20’ Maurizi,dal limite calibra un destro che finisce fuori. Al 26’ Gaggia manda alto. Poi al 34’ un tiro cross di Orefice costringe Dorelli a bloccare in tuffo, che si ripete poco dopo su punizione. Al 38’ su un cross di Strovegli, conclusione di Paniconi che sbatte sul palo poi rimbaza sul corpo di Marinelli e scivola in corner
Nella ripresa le squadre costruiscono poco sperando in un errore altrui. Marinelli si oppone a Paniconi. Al 75’ pallonetto di Sgattoni per Berganzi, dal fondo cross per Orefice che allunga a Maurizi, il tiro va di poco sopra la traversa. Allo scadere Marinelli compie un autentico miracola su una pericolosa mischia in area.
Lo 0-0 costringe le due formazioni a disputare i tempi supplementari che scivolano senza particolari emozioni. Al fischio finale si passa ai rigori: decisivo il rigore di Fiorino dopo le parate di Marinelli a Starace e Paniconi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.435 volte, 1 oggi)