Foodinvest. Nonostante la querela presentata dall’avvocato di Alessandro Pignoletti, ci arrivano da Piacenza segnalazioni di lavoratori scontenti di quanto l’imprenditore veneto ha fatto in Emilia con la Berni. Qualche soffiata di scontentezza è arrivata anche dal Salento. Sempre da lavoratori e non da imprenditori rivali. Nonostante ciò, i dipendenti Foodinvest sono convinti che, anche se quanto dicono su Pignoletti fosse vero, sarebbe per loro il male minore. Io non sono d’accordo ma se vogliono così, non saremo certamente noi a porre ostacoli. Fermo restando che continueremo sempre e comunque a dare il nostro contributo per aumentare la trasparenza in tutti i campi, anche sulle vicende Foodinvest se interverranno novità che altri organi di informazione continueranno a trascurare.
Samb. Nonostante l’arrivo del caldo c’è aria gelida in questi giorni sulle vicende della società rossoblu. Un silenzio che, secondo me, è più eloquente di tante parole. Poi ognuno gli dà il significato che vuole. Io dico il mio. Lo smorzamento della polemica tra Comune ed i Tormenti, Nucifora che parla sempre meno come è giusto in queste fasi, i nomi di eventuali acquirenti che non escono fuori mi lascia credere che in pentola bolle un altro passaggio di consegne. Se avverrà mi auguro che sia trasparente e indolore. Cioè meno indolore di un campionato come quello precedente ma nel quale però si è parlato solo ed esclusivamente di calcio giocato. Qualche screzio tra tifoseria e società a parte. Nelle trattative la famiglia Tormenti è assistita dal commercialista giuliese Marco Fraticelli. Sì quello dei Mastellarini. Insomma sta con i venditori per i quali sta curando alcune trattative e non con presunte cordate emiliane che comunque non dice di conoscere. Da quello che ho capito l’esperienza accumulata in passato, e qualche interrogativo che ancora oggi si pone, gli sarànno utili. Auguri.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 966 volte, 1 oggi)