CUPRA MARITTIMA – Folle violenza in piena notte nel centro di Cupra: una giovane di nazionalità marocchina ha prima subito un tentativo di stupro, poi è stata picchiata selvaggiamente.
Autore delle violenze un connazionale della vittima, il 25 enne M.Z.
Verso le tre del mattino i vicini di casa dell’appartamento occupato dalla donna vengono svegliati da una serie di urla e grida. In quel momento sembra che nell’abitazione ci fossero la donna, l’aggressore e il fidanzato della donna, che è intervenuto per difenderla.
Momenti di caos e violenza, e la giovane scende in strada tentando una fuga disperata. Nel frattempo arrivano sul posto i Carabinieri, allertati dai vicini, e poco distante dall’isolato trovano alcuni connazionali della vittima e li conducono in caserma.
Con la testimonianza della ragazza i Carabinieri hanno individuato l’aggressore fra i tre, lo hanno arrestato e portato in carcere a Fermo. Dovrà rispondere di tentata violenza sessuale e lesioni aggravate.
Tutti i protagonisti della vicenda sono risultati clandestini e saranno espulsi dal territorio nazionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.050 volte, 1 oggi)