SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è concluso un altro anno di lavoro, il secondo, per la Scuola di Musical dell’Istituto Musicale sambenedettese che sabato sera, al Teatro Concordia, presenterà i frutti di un sogno in cui i direttori Eugenia Brega e Paolo Clementi, appoggiati dall’assessorato alle Politiche Culturali, hanno creduto fermamente.

Dopo otto mesi di corso in cui si sono esercitati nelle principali tecniche dello Spettacolo Musicale, cinquanta allievi della scuola porteranno in scena uno spettacolo diviso in due parti.

Nella prima gli artisti del secondo corso si cimenteranno ne “L’uomo della Mancha”, libero adattamento del famoso (circa 2300 repliche) musical americano rappresentato a Broadway nel 1965 “The Man of La Mancha”, ispirato al capolavoro della letteratura classica spagnola, il Don Quijote di Cervantes. L’opera, che in Italia è conosciuta per l’adattamento cinematografico con Sofia Loren e Peter O’Toole, è celebre anche per le bellissime canzoni ispirate al Flamenco e al Bolero.

Nella versione personalizzata che vedremo sabato sera la novità consisterà principalmente nei testi in cui si focalizza l’aspetto più popolare e comico-brillante dell’avventura del folle e triste hidalgo e del suo fedele scudiero, e nella scenografia “componibile”. Gli oggetti di scena saranno assemblati dagli stessi attori nel corso della rappresentazione.

Nella seconda parte calcheranno il palcoscenico gli allievi del primo corso che presenteranno “Omaggio a Pinocchio”, dove le avventure del celebre burattino di Collodi rivivranno su musiche dei Pooh e di Bennato.

Alla presentazione delle serate il presidente dell’istituto Paletti, i direttori Clementi e Brega e l’assessore Margherita Sorge hanno sottolineato il grande successo ottenuto dalla Scuola che si è perfettamente integrata con gli altri corsi del Vivaldi, richiamando l’attenzione e la partecipazione di una fascia d’età tra i 14 e gli over 50, a dimostrazione della vastità del messaggio artistico lanciato.

«Il nostro sogno è quello di una produzione locale originale, con musiche create interamente dagli studenti del Vivaldi ed eseguite dal vivo, da portare in giro nel Piuceno e magari nel più vasto circuito regionale» ha spigato l’assessore.

Proprio per creare le condizioni adatte a favorire uno sviluppo in questo senso il comune ha stanziato 250.000 euro per la riqualificazione dell’Istituto Vivaldi. I lavori saranno ultimati per l’inizio del nuovo anno scolastico.

Gli spettacoli di sabato 31 e domenica 1 giugno inizieranno alle 9,30 e sono ad ingresso gratuito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 877 volte, 1 oggi)