dal settimanale Riviera Oggi numero 729

MONTEPRANDONE – Grandi eventi in programma per la prossima stagione estiva: «La rassegna “Jazz…e non solo” con la partecipazione di importanti artisti della musica sarà un’occasione per richiamare gente e far conoscere il borgo medievale ai tanti turisti del Piceno», ci spiega Meri Cossignani, consigliere con delega alla Cultura.

Giunta alla sua quarta edizione la manifestazione musicale è diventata un appuntamento non solo per gli appassionati del jazz. Organizzata in collaborazione con Pier Mario Maravalli, dell’associazione “Piceno Eventi”, prevede un programma di quattro serate equamente suddivise tra il centro storico e il quartiere di Centobuchi: il 9 luglio Gegé Telesforo e il 7 agosto i Quinto Rigo si esibiranno a Centobuchi presso il Parco della Conoscenza, mentre il 23 luglio Petra Magoni e Ferruccio Spinetti (ex Avion Travel) e il 3 agosto Jenny B, si esibiranno a piazza dell’Aquila nel centro storico di Monteprandone.

«Vogliamo puntare sulla musica di qualità – continua il consigliere – purtroppo per questa edizione non abbiamo molti fondi a disposizione. L’amministrazione non ha voluto ricorrere agli sponsor e soprattutto ha ridotto la somma destinata all’organizzazione. In conclusione ci troviamo a dover realizzare la manifestazione con ancora meno risorse di quelle che avevamo a disposizione l’anno scorso».

Musica di qualità accessibile a tutti, che non prevede neanche un biglietto d’ingresso: «E’ una scelta dell’amministrazione comunale, per offrire ai propri cittadini una festa gratuita. Magari per noi organizzatori sarebbe stato meglio stabilire un biglietto simbolico di pochi euro, utili per coprire una piccola parte dei costi affrontati per gestire l’evento. Ma anche questa proposta è stata bocciata. Speriamo comunque di riuscire a garantire una buona rassegna e di soddisfare tutte le aspettative».

Non solo musica per la prossima stagione, anche rassegne di cinema, sagre di diverse associazioni private patrocinate dal Comune. «Sicuramente quella che continua a riscuotere maggior successo è “La cucina dello spirito” – ci spiega Cossignani – anche quest’anno dal 23 al 26 luglio, per le vie del centro storico sarà possibile apprezzare la cucina conventuale, tipica della nostra tradizione culinaria».

Grandi manifestazioni di richiamo per incentivare il turismo monteprandonese. La filosofia di fondo è «puntare sulla musica di qualità, sulla gastronomia e le tradizioni culinarie per attrarre i turisti della Riviera ma anche per promuovere il nostro splendido borgo. Occorre collaborare, per creare quel fermento culturale capace di portare sempre nuova gente a visitare il nostro paese».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.636 volte, 1 oggi)