GROTTAMMARE – “Legge è bello? E perché?” Chi ha un bambino si sarà sentito dire almeno una volta questa frase, quando ha cercato di invogliare il proprio figlio a leggere.

Per capire il perché i nostri figli non sono attratti dalla lettura e percepire come aiutarli, nell’ambito del progetto Ministeriale “Amico libro”, la direzione didattica Giuseppe Speranza in collaborazione con l’amministrazione comunale ha organizzato l’incontro “Leggere è bello? E perché?”, per domani giovedì 29 maggio presso la Sala Kursaal, dalle 17 alle 19.

La conferenza, tenuta dalla dottoressa Maria Renata Zanchin di Padova e coordinata dall’insegnante Annalisa Pecorari, ha diversi obiettivi, come quello di analizzare i motivi che portano i nostri giovani a non esercitare la lettura, suggerire strategie d’intervento per motivarla, propone una metodologia “pratica” per avvicinare i giovani al libro, promuovere il libro come strumento di esercizio del piacere e come esperienza emozionale ed affettiva oltre che di conoscenza, ed infine delinea un concetto di cultura interdisciplinare che formi il senso critico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.216 volte, 1 oggi)