SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cani in spiaggia? Al momento, la possibilità di portare gli amici a quattro zampe nel litorale sambenedettese resta preclusa, ma, durante il consiglio comunale di martedì 27 maggio, in discussione del punto 13 (quello relativo al regolamento comunale sull’utilizzazione della spiaggia) si è accennato alla possibilità che anche a San Benedetto venga organizzata un’area appositamente pensata per i turisti – e i sambenedettesi – che possono portare il cane in spiaggia. Vedremo.

Per ora, comunque, chi porta un cane in spiaggia durante la stagione balneare, sarà condannato ad una multa che varia dai 25 ai 230 euro.

Sul tema in discussione, sono stati presentati ben 10 emendamenti e due ordini del giorno correttivi, tutti rigettati tranne alcune proposte di dettaglio da parte del consigliere De Vecchis (An) e una di Marinucci (Verdi).

Il provvedimento disciplina aspetti come la delimitazione di confini e distanze in spiaggia (2,50 metri tra le file o settori e 2,30 metri fra ombrelloni della stessa fila e 1,15 metri degli stessi ombrelloni rispetto ai confini della concessione: quest’ultima su proposta di Marinucci) o la creazione di isole ecologiche nelle spiagge in concessione, per il conferimento differenziato dei rifiuti, mentre la presenza dei cani lungo il litorale, con la sola eccezione dei cani-guida per non vedenti, è vietata sempre (multa da 25 a 230 euro). Si sta tuttavia valutando di allestire un’unica area riservata.

Lorenzetti dell’Udc ha presentato i due ordini del giorno e sette emendamenti, questi ultimi bocciati insieme alla richiesta di consentire in via provvisoria per la stagione 2008 il rimessaggio e ricovero di piccole imbarcazioni tra le concessioni 108 e 109, in deroga al Piano di spiaggia, che prevede tale opportunità solo lungo alcuni torrenti. Accolta invece la richiesta di valutare provvedimenti restrittivi per la filodiffusione in spiaggia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.065 volte, 1 oggi)