SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pugno duro contro chi guida in stato di ebbrezza: dal 27 maggio è entrato in vigore il decreto legge numero 92 del 23 maggio 2008, contenente “misure urgenti sulla sicurezza pubblica” relative all’inasprimento delle pene per chi è alla guida con un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro (fino alla confisca del veicolo).Così, nel pomeriggio di martedì 27 maggio una pattuglia della Polizia municipale di San Benedetto del Tronto è intervenuta per i rilievi di un incidente stradale avvenuto sul lungomare. Dagli accertamenti susseguenti uno degli utenti coinvolti è risultato positivo ai controlli alcolemici con un tasso superiore a 1,5 grammi per litro e si è proceduto, quindi, oltre al ritiro della patente anche al sequestro del veicolo.

Tempi duri anche per chi si rifiuta di effettuare i controlli. Infatti, mentre la vecchia normativa escludeva in questo caso l’ipotesi di reato prevedendo esclusivamente delle sanzione amministrative ora il nuovo decreto equipara il rifiuto alla violazione più grave, ovvero il superamento della soglia di 1,5 grammi/litro, per cui anche in questo caso oltre alla sanzioni dell’arresto, ammenda e sospensione della patente scatterà anche la confisca del veicolo.

Per ogni ulteriore informazione è possibile contattare direttamente il comando di Polizia Municipale al numero 0735.594443 o scrivendo all’indirizzo e-mail: segreteriapm@comunesbt.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.327 volte, 1 oggi)