ANCONA – Aria di cambiamenti in Regione. Sono state infatti apportate alcune modifiche nelle attribuzioni delle deleghe ai componenti della giunta regionale, a partire dal “Progetto speciale per il Piceno”, la cui delega era stata affidata all’assessore Luciano Agostini nei primi mesi dell’anno. In seguito alle dimissioni date da Agostini dopo l’elezione nel parlamento nazionale, il “Progetto speciale per il Piceno” è ora nelle mani dell’assessore Pietro Marcolini.
Tra le altre novità, Gianni Giaccaglia è il nuovo assessore regionale al Turismo e Commercio mentre il vice presidente della Regione è Paolo Petrini che rileva le competenze dell’Organizzazione amministrativa e personale, prima attribuite a Giaccaglia.
Questo èquanto prevede il decreto numero 110 del 27 maggio 2008, firmato dal presidente della Regione, Gian Mario Spacca.
Queste le nuove deleghe della Giunta regionale delle Marche:
Gian Mario Spacca, presidente, a lui le deleghe riguardanti i rapporti con le istituzioni locali, nazionali, comunitarie e internazionali, programmazione, affari generali, istituzionali e legali, cooperazione allo sviluppo, emigrazione, protezione civile, sistema informativo statistico, ordinamento dell’informazione e della comunicazione, attività promozionali all’estero, polizia locale e politiche integrate per la sicurezza, persone giuridiche private e nomine.
Paolo Petrini, vice presidente, conserva le deleghe già attribuite, quali agricoltura, sviluppo rurale, agriturismo, bonifica, zootecnia e forestazione, industria agroalimentare, alimentazione, pesca marittima e nelle acque interne, politiche comunitarie.
A Marco Amagliani vanno servizi sociali, immigrazione, beni ambientali, tutela e risanamento ambientale, gestione dei rifiuti, parchi e riserve naturali, risorse idriche.
A Ugo Ascoli la formazione professionale e orientamento, lavoro, professioni, previdenza complementare e integrativa, istruzione, diritto allo studio
.
A Gianluca Carrabs i lavori pubblici, la difesa del suolo, l’edilizia pubblica, territori montani e politiche per la montagna, interventi post-terremoto per la ricostruzione e lo sviluppo, sistemi telematici e informativi, società dell’informazione, sport, impianti e infrastrutture sportive, in collaborazione con l’assessore alle politiche giovanili.
A Gianni Giaccaglia l’industria, l’artigianato, il turismo, commercio, fiere e mercati, tutela dei consumatori, energia e fonti rinnovabili, ricerca scientifica e tecnologica, sostegno all’innovazione per i settori produttivi, cave e miniere.
A Pietro Marcolini bilancio, finanze, demanio e patrimonio, credito, provveditorato ed economato, trasporti e reti di trasporto, promozione della cooperazione, progetto speciale per il Piceno.
Ad Almerino Mezzolani la tutela della salute, veterinaria, volontariato, acque minerali, termali e di sorgente.
A Luigi Minardi beni e attività culturali, enti locali e partecipazione democratica, politiche giovanili, attività sportive giovanili e tempo libero, in collaborazione con l’assessore allo sport, impianti e infrastrutture sportive e infine a Loredana Pistelli le deleghe alla viabilità, porti e aeroporti, governo del territorio e pari opportunità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 592 volte, 1 oggi)