SAN BENEDETTO DEL TRONTO – C’era una volta l’epopea dei pescatori sambenedettesi in Marocco; c’è, adesso, il rinnovo di quel rapporto che legava San Benedetto all’Atlantico, grazie alla visita di una delegazione del Ministero dell’Agricoltura e della Pesca marocchina, rappresentato da Rharbaoui Mohamed, Direttore della Formazione Marittima e della Promozione Socio-Economica, e Elasri Abdallah, Capo delle Cooperative di Pesca del Dipartimento della Pesca Marittima.

La visita è stata fissata a San Benedetto dal presidente dell’Unci-Pesca, Antonio Fronzuti, considerati i rapporti ormai ultradecennali che legano San Benedetto con la pesca marocchina ha ritenuto opportuno ed esclusivo portare la delegazione nella nostra città e farle visitare i luoghi maggiormente rappresentativi della nostra realtà.

Il programma della visita della delegazione marocchina a San Benedetto è di seguito elencato:

– giovedì 29 maggio, ore 11: arrivo a San Benedetto, visita al Mercato Ittico, alla nave scuola “Palestini” e visita con gli operatori della pesca sambenedettese;

– ore 13: incontro in Comune con le autorità politiche e la rappresentanza della comunità marocchina a San Benedetto;

– nel pomeriggio saranno visitati il Cerf Pesca, la Gem Elettronica e la Remer;

– venerdì 29 maggio, prima della partenza per Roma, la delegazione marocchina visiterà l’Adriafood.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.302 volte, 1 oggi)