SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I Verdi presentato una mozione per impegnare il Consiglio comunale a fare quanto in suo potere per sviluppare la mobilità alternativa e le piste ciclabili. Il testo è presentato dal consigliere Andrea Marinucci e probabilmente verrà discusso nella seduta del 27 maggio.

«Con il programma di mandato la maggioranza si è impegnata al miglioramento della qualità urbana e della vita dei cittadini anche e soprattutto attraverso lo sviluppo del sistema di verde integrato e dei percorsi protetti ciclabili e pedonali; il consiglio comunale – si legge nella mozione – con l’approvazione della mozione sulla riduzione dell’anidride carbonica nell’atmosfera, si è impegnato inoltre a promuovere la mobilità sostenibile».
Per questo Marinucci chiede l’impegno del Consiglio comunale a sollecitare l’amministrazione a «stanziare entro due mesi risorse umane e finanziarie per progettare un sistema integrato di piste ciclabili cittadine e a realizzare, entro sei mesi, i primi percorsi che mettano a sistema le piste ciclabili esistenti, vale a dire uniscano il lungomare di San Benedetto a quello di Grottammare e uniscano la pista di Viale dello Sport alla stazione ferroviaria».
Migliorare l’offerta turistica e ridurre l’inquinamento da polveri sottili sono la ratio del testo presentato da Marinucci: «Le piste ciclabili devono essere numerose, sicure, piacevoli e costituire una rete capillare per congiungere i quartieri della città con le scuole, la stazione ferroviaria, gli impianti sportivi e le zone di svago, l’ospedale e gli uffici pubblici, la riserva naturale della Sentina».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 734 volte, 1 oggi)