SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una grande folla di giovani e giovanissimi ha partecipato lunedì mattina ai funerali di Michele Bassi, il ventenne morto sabato nel tragico incidente avvenuto a Villa Rosa.
Tantissimi giovani e giovanissimi sono accorsi nella chiesa della Santissima Annunziata, nel quartiere Agraria, a pochi metri dall’abitazione della famiglia Bassi in via Aleramo.
Il parroco don Gianni Croci conosceva Michele fin dalla tenera età. La sua omelia è stata molto toccante: «Faceva parte del gruppo dei ragazzi più vivaci, era pieno di vita e sempre aperto al prossimo, all’aiuto degli altri. Noi tutti dobbiamo imparare da lui».
Folla commossa all’interno e all’esterno della chiesa. Un momento veramente toccante. Michele Bassi un anno fa era stato rappresentante d’istituto presso l’Itc “Augusto Capriotti”. Lascia la madre Anna Maria, il padre Fernando, i tre fratelli maggiori Pietro, Antonio e Roberto.

Rimangono ancora gravi le condizioni di Danilo Brecciaroli, il secondo dei tre ventenni coinvolti nel dramma della strada .Il ragazzo si trova in coma all’ospedale di Teramo. Il terzo giovane, Alessandro Di Ubaldo, ha riportato fratture agli arti inferiori. E’ stato informato della morte di Michele due giorni dopo la sciagura. Tutti e tre i giovani sono stati compagni nell’istituto sambenedettese fino al 2007 e venerdì mattina, 24 ore prima della sciagura, erano passati a scuola per una rimpatriata con amici e docenti.

Incredulità, sbigottimento e infinita tristezza: non ci sono altre parole per descrivere lo stato d’animo di chi lo conosceva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.823 volte, 1 oggi)