MONTEFIORE DELL’ASO – Ricordano un po’ l’atmosfera ottocentesca, quella delle grandi conversazioni da salotto, gli appuntamenti di Lucilio Santoni dedicati ai grandi temi universali.
Partito il 17 maggio, in occasione della Nuit des Musèes , il ciclo di Conversazioni curate da Lucilio Santoni propone un altro interessante appuntamento per il 24 maggio alle ore 21,30 presso il polo Museale di San Francesco. Una serata interamente dedicata allo scrittore inglese Ian McEwan e al tema dell’amore, fulcro intorno al quale ruota il pensiero dell’autore.
Un percorso interessante quello intrapreso dal poeta marchigiano che ha programmato quattro conversazioni su altrettanti temi centrali per l’essere umano.
Una riflessione sulle grandi domande dell’esistenza e su come si modificano nel tempo le relative risposte.
L’obiettivo delle Conversazioni è quello di favorire la conoscenza del linguaggio della letteratura con attenzione particolare rivolta al linguaggio più propriamente poetico .
Partendo dai propri libri e dai propri scritti, Santoni racconta storie, intreccia legami col presente, cerca di entrare nel mistero dell’uomo. Non propriamente conferenze, e neppure lezioni, le Conversazioni sono scambio di idee e di emozioni con il pubblico, in un contesto ideale per questo tipo di sperimentazione comunicativa: il Polo Museale di San Francesco.
I temi trattati sono quelli universali, dibattuti e interrogati da sempre: la poesia, l’amore, l’odio, la legge, il desiderio, la nostalgia, la memoria, l’oblio.
Conversazioni è un progetto culturale rivolto a tutti, una sorta di palestra per la mente.
I prossimi appuntamenti sono in programma per sabato 7 Giugno alle ore 21.30 con l’opera Moby Dick di Herman Melville in cui il tema principale sarà l’ “odio” e per sabato 28 giugno alle ore 21, 30 con l’opera Antigone di Sofocle in cui il tema trattato sarà la “legge”.
Per maggiori informazioni contattare il Comune di Montefiore dell’Aso 0734 939019 o il Polo Museale di San Francesco 0734 938743.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 553 volte, 1 oggi)