SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La centralina di rilevazione sulla statale 16 ha oltrepassato il limite dei 50 micro grammi di Pm10 al metro cubo per 35 giorni. Per Pasqualino Piunti (Pdl-An) siamo all’emergenza: «Una cosa del genere non era mai accaduta in passato, nel 2007 ci furono 39 sforamenti in tutto. Non avendo avuto negli ultimi anni inverni rigidissimi con conseguente aumento di fumi da riscaldamento domestico, c’è da prendere atto del fatto che l’inquinamento da gas di scarico stia mettendo in ginocchio la riviera. Gli interventi dell’amministrazione – critica Piunti – che ha sempre giustificato il fenomeno con la mancanza di pioggia e l’accensione delle caldaie sono apparsi virtuali o poco incisivi. Non può essere qualche bus in più a metano la panacea a questo male. L’unica soluzione percorribile è la realizzazione della bretella che si continua a pubblicizzare ma che è subordinata al reperimento di risorse finanziarie europee che non sono affatto sicure».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 506 volte, 1 oggi)