SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riviera inquinata: destano preoccupazione i dati della centralina di rilevamento posta in zona Cerboni, sulla Statale 16, soprattutto per quanto riguarda la concentrazione delle polveri sottili, precisamente le Pm10. In giornata al sindaco Gaspari è giunta comunicazione di aver superato i 35 sforamenti rispetto alla concentrazione limite di 50 µg/mc, per cui l’amministrazione comunale sarà costretta ad adottare misure straordinarie per evitare di aggravare la situazione sanitaria e ambientale. Sono allo studio incentivi al trasporto pubblico e domeniche ecologiche.

Cliccando sul link al sito metorivierapicena.net, si possono leggere le concentrazioni giornaliere di Pm10 fino al 15 maggio (sono fin qui stati rilevati 32 superamenti del limite): c’è da notare che per 29 giorni, quindi circa un quarto del totale del 2008, la centralina non ha rilevato dati a causa di lavori di manutenzione. Quindi la situazione ambientale potrebbe essere, in realtà, ancora peggiore.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 547 volte, 1 oggi)