SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un cartellone di eventi con lo stesso budget economico dell’estate 2007, intorno ai 300 mila euro, con il meccanismo delle sponsorizzazioni dei privati che inizia a funzionare. «Confidiamo nella bella stagione, climaticamente parlando. Per il resto, cercheremo di fare dell’accoglienza il nostro meglio e nell’accoglienza il nostro meglio», dice Giovanni Gaspari a rivieraoggi.it
Torneranno i festival musicali e artistici Mare Aperto e Maremoto. Per il primo festival, giunto alla terza edizione, si punterà su un cartellone più concentrato, dal 13 al 25 luglio; grossi nomi internazionali e italiani, ma il programma è ancora top secret, dice l’assessore alle Politiche Culturali Margherita Sorge.
Victoria Abril al Festival Ferrè (spesa per una parte a carico di sponsor) e Alex Britti nel circuito Beach Arena sono due nomi noti della programmazione. E poi si punta molto sulla rassegna “Spettacolando nei quartieri”, ideata per l’intrattenimento dei mai troppo sopravvalutati residenti.
Sulle iniziative culturali, incontrastata la collaudata formula degli Incontri con l’Autore.
Ma con Gaspari parliamo più che altro della filosofia di fondo con cui l’ente pubblico sambenedettese pianifica i tre mesi più importanti per l’immagine della città.
«Cosa vorrei sentirmi dire da un turista? Vorrei che mi dicesse che San Benedetto è una città in movimento. Siamo una realtà complessa, a metà strada fra città tipo Fiuggi e posti sul genere di Rimini. Abbiamo le nostre peculiarità, ne siamo fieri. Abbiamo i nostri limiti, ma con la passione e la voglia di osare si superano agevolmente. Basti pensare al mondiale Powerboat P1 di offshore. La piccola San Benedetto è stata nello stesso circuito di Marsiglia e Hammamet».

Per vedere l’intervista, clicca sull’icona a destra dell’articolo. Tutti i servizi video di rivieraoggi.it si trovano nella sezione mediacenter.
Servizio di Oliver Panichi e Pier Paolo Flammini

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.759 volte, 1 oggi)