GROTTAMMARE – L’associazione culturale Arcobaleno e la Consulta per la fratellanza tra i popoli lavorano assieme per una iniziativa a favore dei bambini del Saharawi.

Venerdì 23 maggio alle 21,30 presso il teatro delle Energie si terrà un concerto di beneficenza – interamente in beneficenza il valore del biglietto di ingresso, 10 euro – con una raccolta di generi alimentari. Sono le ultime iniziative messe in campo a sostegno del progetto di accoglienza e cure sanitarie dei bambini saharawi.

Recentemente costituitasi su iniziativa di un gruppo di giovani grottammaresi, attivi nel mondo del volontariato, l’associazione Arcobaleno ha scelto la musica swing per presentarsi alla città, proponendo un concerto del gruppo “Jonathan e i belli dentro”, composto da: Jonathan Cipelletti (voce), Francesco Ghezzi (sax), Andrea Olori (tromba), Marco Ghezzi (pianoforte), Alberto Ricci (basso), Roberto Strappelli (batteria).

Ritorna invece nelle scuole la Consulta per la fratellanza tra i popoli, con la campagna di solidarietà “Un amico in tenda”. La proposta, inoltrata in questi giorni alle famiglie e a tutto il personale scolastico, è quella di istituire in ogni scuola un punto di raccolta di generi alimentari a lunga conservazione (in particolare, zucchero, legumi e altri alimenti in scatola, salsa di pomodoro e/o pelati), per sostenere la permanenza dei bambini saharawi, il cui arrivo è previsto come sempre durante l’estate.

Nei giorni scorsi, infatti, si è svolta la prima riunione organizzativa dell’accoglienza, che anche quest’anno vedrà a Grottammare 20/30 bambini bisognosi di cure sanitarie, provenienti dalle tendopoli saharawi. Il progetto, al suo nono anno, è sostenuto dal comune di Grottammare con la collaborazione della Consulta per la fratellanza tra i popoli e il coordinamento dell’associazione “Rio de Oro”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.048 volte, 1 oggi)