GROTTAMMARE – In vista dell’imminente apertura della stagione balneare, come ogni anno, l’ufficio Ambiente ha emesso l’ordinanza che individua i tratti non idonei alla balneazione, secondo i dati emanati dalla giunta regionale, in attuazione alla direttiva europea sulla qualità delle acque di balneazione.

Nessuna novità rispetto al passato: il divieto di balneazione permanente per la stagione balneare 2008 resta circoscritto ai soliti 300 metri nei pressi della foce del fiume Tesino (150 metri a nord e altrettanti a sud).

Sulla zona interessata dal provvedimento è stata disposta la sistemazione di cartelli informativi, a cura dell’ufficio Manutenzioni esterne.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 578 volte, 1 oggi)