GROTTAMMARE – Come da diversi anni, a maggio si celebra la “Festa dell’Europa“: quest’anno col il motto “Stessi diritti, stesse opportunità”, pronunciato dal presidente della Provincia Massimo Rossi durante il suo saluto al Teatro delle Energie di Grottammare.
La giornata, che tradizionalmente la Provincia celebra ogni anno a maggio per ricordare la famosa dichiarazione del ministro Schuman che nel 1950 diede il via al processo di creazione della Comunità, è vissuta sui saggi artistici di tante scuole della Provincia: Liceo socio pedagogico “San Giovanni Battista”, il Liceo classico “Leopardi” e l’ Istituto professionale per i Servizi alberghieri e della ristorazione di San Benedetto del Tronto, l’Istituto scolastico comprensivo di Petritoli e le scuole media e primaria Zona Ischia di Grottammare.

«Oggi l’Europa è chiamata a nuove sfide – ha affermato Rossi – in primis quella di compensare con la solidarietà gli squilibri tra le nazioni più ricche e quelle più deboli dell’Unione. E poi c’è la sfida di dare un esempio al mondo di come si possa costruire un’intesa che metta al bando fondamentalismi e ingiustizie».

Rossi ha poi esortato i ragazzi a studiare le lingue utilizzando tutte le opportunità che vengono offerte oggi, da Internet ai programmi di esperienze all’estero come “Leonardo” e “Gulliver” che la Provincia mette loro a disposizione». «L’Europa – ha proseguito il Sindaco Merli – deve essere il modello di una società dove ci siano pari opportunità per tutti».

Molte le autorità presenti, oltre il Presidente della Provincia ed il Sindaco di Grottammare, anche gli assessori provinciali alle politiche comunitarie Nino Capriotti e all’edilizia scolastica Ubaldo Maroni, il sindaco di Monteprandone Bruno Menzietti, il vicesindaco di San Benedetto Antimo Di Francesco. La manifestazione è stata presentata dal giornalista Stefano Greco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 671 volte, 1 oggi)