SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Inviano e-mail chiedendo il pagamento di fantomatici verbali per multe comminate dalla Polizia municipale e stradale per violazioni del codice della strada: in realtà, le infrazioni non sono mai state commesse, e ad inviare le e-mail sarebbero degli abili truffatori che, in questo modo, cercano di farsi pagare le somme indebitamente richieste.
Diversi cittadini hanno segnalato il fatto alla Polizia municipale, che li ha avvisati che non ha mai inviato alcuna multa via e-mail, e che, per i dovuti controlli, coloro che ricevono messaggi possono inoltrarli alla Polizia postale, ai seguenti recapiti: Ascoli Piceno, largo San Gallo 2, tel. 0736.242305, fax 0736.242229, e-mail: poltel.ap@poliziadistato.it; Ancona: via Marconi 56, tel. 071.5014232, fax 071.5014294, e-mail: poltel.an@poliziadistato.it.
Il dirigente la Polizia Stradale dottor Quinto Amadio e della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Ascoli Piceno, dottor Filippo Stragapede, ricordano a tutti i cittadini che il pagamento di tali verbali può avvenire unicamente con bollettino di conto corrente postale cartaceo o, in alternativa, presentandosi direttamente allo sportello della Sezione Polizia Stradale di Ascoli Piceno.
Pertanto è necessario cestinare immediatamente tali e-mail truffaldine evitando inoltre di aprire qualsivoglia allegato che potrebbe contenere pericolosi virus.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.244 volte, 1 oggi)