MONTEPRANDONE – «Una casa della salute, per ampliare il servizio sanitario e rispondere alla esigenze manifestate dai cittadini. È questo l’obiettivo raggiunto con l’inaugurazione della nuova sede del Presidio Sanitario Territoriale di Centobuchi». Grande la soddisfazione manifestata dal sindaco di Monteprandone, Bruno Menzietti durante la conferenza stampa di venerdì 9 maggio.

La struttura, acquistata dal Comune di Monteprandone, si trova a Centobuchi, in via 2 Giugno 34, a pochi metri dalla Salaria e sarà a servizio dei residenti di tutti i comuni limitrofi. Uno specifico accordo formulato tra il direttore del distretto sanitario, Giovanna Picciotti e il sindaco Menzietti ha consentito di poter disporre della sede, di dimensioni doppie rispetto alla precedente, mantenendo lo stesso costo di locazione.

Presso il Presidio Sanitario Territoriale vengono erogate visite specialistiche di sei discipline: Ginecologia, Urologia, Dermatologia, Oculistica, Otorinolaringoiatria, Psichiatria. Si rilasciano certificati per patenti di guida A e B e altre certificazioni medicolegali. Ma è possibile anche eseguire prelievi di laboratorio e ricevere prestazioni ambulatoriali infermieristiche. La distribuzione di ausili (non solo pannoloni ma anche prodotti nutrizionali, cateteri) le vaccinazioni e le attività di prevenzione ginecologica mediante pap-test completano i servizi offerti dal nuovo Presidio.

Una struttura decentrata che ridurrà i disagi di molte persone. Molte le prestazioni eseguite, spiega il direttore sanitario Picciotti: «Lo scorso anno sono stati 3681 i prelievi ematici, con una media di 15 prelievi al giorno. I referti possono essere scaricati direttamente dal cittadino o dal suo medico di medicina generale, tramite internet utilizzando un codice personale o ritirati presso l’ambulatorio la mattina seguente. Vengono distribuiti pannoloni ed altri ausili a 260 persone e prodotti nutrizionali ad altre 25 e vengono eseguite circa 400 prestazioni infermieristiche ambulatoriali l’anno. Nel 2007 – conclude la Picciotti – sono stati sottoposti a vaccinazione oltre 1.400 bambini ed a pap-test 750 donne. Presso il Poliambulatorio si sottopongono a visita specialistica oltre 3.000 pazienti l’anno, in media 12 pazienti al giorno».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.258 volte, 1 oggi)