GROTTAMMARE – «Fregiarsi del titolo Fee per la decima volta consecutiva ci conferma che siamo sulla strada della qualità, ma anche che il nostro territorio è sotto gli occhi di tutti e questo deve spronarci a fare sempre meglio», afferma il sindaco Merli a Roma, per ritirare la Bandiera Blu. Per il decimo anno consecutivo, con i complimenti del presidente Fee Italia, Claudio Mazza.

Con estrema soddisfazione per l’ulteriore riconoscimento, il sindaco Merli ha detto: «Abbiamo fatto della qualità ambientale uno dei principali obiettivi della nostra politica locale. Una politica che guarda al cittadino di questo territorio, senza dimenticare la dimensione di chi in questo territorio vi opera con passione e dedizione. Il turismo è da sempre uno dei punti fermi della nostra economia. Dieci bandiere blu sono una garanzia e un’opportunità per il turismo ma anche una grande responsabilità, sia per noi amministratori che per gli stessi operatori, a mantenere questi standard e a migliorarli sempre».

Istituita nel 1987, anno europeo per l’ambiente, la Campagna è curata nei vari Paesi dalla FEE, Foundation for Environmental Education. La Bandiera Blu delle spiagge si assegna per: qualità delle acque, qualità della costa, servizi e misure di sicurezza, educazione ambientale. Argomenti che da sempre qualificano e premiano l’operato dell’amministrazione comunale, come pure ebbe modo di sottolineare già lo scorso anno il presidente Fee Mazza, nella sua visita a sorpresa al comune di Grottammare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 740 volte, 1 oggi)