SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «La società Sambenettese Calcio tiene a precisare che la festa che si terrà giovedì sera presso i “Bagni Andrea” di San Benedetto è stata organizzata per gli sponsor ed i privati che hanno sostenuto finanziariamente la società nell’arco della stagione e non per l’amministrazione comunale, come da alcuni riportato». Lo dice l’ufficio stampa della società rossoblu in una nota diffusa mercoledì mattina.

La Samb dunque non invita l’amministrazione comunale alla festa di fine stagione. O meglio prima la invita, poi annulla l’invito. Questa è la versione dei fatti data dal sindaco Giovanni Gaspari nella mattinata di mercoledì: il sindaco e l’assessore allo Sport Fanini avrebbero ricevuto un invito per la serata, smentito poi il giorno dopo con una telefonata in cui si diceva che la festa era riservata a staff tecnico e sponsor.

L’atmosfera fra Samb e Comune dunque appare tesa, soprattutto dopo che da viale De Gasperi è stato pronunciato un no formale al progetto immobiliare dei Tormenti per l’area del Riviera, collegato alla messa a norma dell’impianto.
«Quel progetto è stato bocciato, anche in virtù del fatto che ci sono indagini in corso da parte della Procura di Ascoli su un project financing presentato da altri imprenditori cinque anni fa», spiega il sindaco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.053 volte, 1 oggi)