MONTEPRANDONE – Sono ancora da capire bene le cause del drammatico scontro frontale fra due autovetture sulla Salaria che è costato la vita alla signora Teresa Narcisi. La donna, di 76 anni di età, residente a San Benedetto del Tronto in via IV novembre, ha perso la vita praticamente sul colpo dopo che la Fiat Uno guidata dal marito G.U. si è scontrata con la Fiat Bravo che veniva in senso opposto, condotta dalla signora A.A., anch’essa sambenedettese.
Lesioni non gravi per queste due persone, giudicate guaribili in pochi giorni, mentre nonostante i soccorsi immediati la signora Narcisi non ce l’ha fatta.
La donna si trovava al posto del passeggero, l’auto condotta dal marito proveniva da ovest quando per ragioni ancora da chiarire si è scontrata con la Bravo proveniente dalla direzione mare.
Lo scontro è avvenuto all’altezza dell’azienda agraria Albula, pochi metri dopo il cartello stradale che indica il confine fra Monteprandone e San Benedetto.
La Fiat Bravo in seguito allo scontro è andata a finire contro un albero dal lato del passeggero, fortunatamente vuoto.
L’lincidente ha comportato la chiusura di un tratto della strada Salaria fino all’inizio del pomeriggio, fra il luogo dell’incidente e l’incrocio con via Volterra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.710 volte, 1 oggi)