SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In attesa che la Commissione Disciplinare tratti il caso della Lucchese, deferita la settimana scorsa, il girone B di Serie C1 viene nuovamente scosso da altri due deferimenti: la Covisoc chiama in causa la Massese e, ancora una volta, il Lanciano.

Il club frentano è imputato per “non aver effettuato, entro il termine del 31 dicembre 2007, il pagamento degli emolumenti di luglio, agosto e settembre 2007” e anche “per non aver documentato, entro il termine del 30 gennaio 2008, il pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Enpals relativi agli emolumenti dovuti per le mensilità di luglio, agosto e settembre 2007”.

Per la Massese invece la Procura federale ha chiesto il rinvio avanti alla Commissione Disciplinare per non aver proceduto entro i termini perentori al versamento delle ritenute Irpef e per aver presentato, dati contabili non veridici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 823 volte, 1 oggi)