GROTTAMMARE – Museo dell’Illustrazione Comica pieno zeppo, opere davvero eccellenti, un miscuglio di differenti stili pittorici, fotografici e scultorei. Senza contare i molti premi, la presenza delle autorità e del critico Arnaldo Colasanti, che ha spezzato il clima un po’ teso della premiazione con aneddoti e battute. Si è conclusa così la seconda edizione del premio Internazionale d’Arte Perla dell’Adriatico, sabato 26 aprile.

Davvero molti i premi, uno per ciascun artista, perché l’arte non ha vincitori nè vinti. Il premio più importante, la medaglia di bronzo della Camera dei Deputati, va all’artista slovacco Prekop Miloš.

Premiati anche gli ospiti d’onore della rassegna: il grottammarese Guido Venieri, Achille Quadrini di Frosinone, Umberto Esposti di Lodi, il regista Massimo Cinque, l’allievo di Fazzini Sandro Trotti, il compositore Stefano Marcucci, ma anche l’ambasciatore della Santa sede Guillermo Leon Escobar, il professore e critico Ludoslav Moza, il biologo Eri Manelli ed infine premiato anche Arnaldo Colasanti.

Il Premio speciale Perla dell’adriatico è stato consegnato a Marco Fulvi e Giambattista Santori, entrambi di Grottammare, a Franco Tizi, di Petritoli, a Maria Patrizia Frangini di Roma ed a Rosanna Nizi di Grottaglie (Taranto).

La critica premia Maurizio Virgili di Grottammare, Raffaele Blanco di Offida, Tommaso Gianno di San Benedetto del Tronto, Alina Ginex di Frosinone, Maurizio Bonolis di Napoli, Vrebalovich Katrin della Norvegia, Štancelová Zuzana della Repubblica Ceca, Chudoba František e Malovecká Ľubica della Repubblica Slovacca.

Nove gli artisti segnalati: Tiziana Marchionni di Grottammare, Ester Romagnoli di Ripatransone, Giovanni Marinucci di San Benedetto, Domenica Casilio de L’Aquila, Daniele Sangermani di Landriano, Giuseppe Di Mauro di Cava de’ Tirreni, Pilar Segura di Barcellona, Kubrická Regína della Repubblica Ceca e Smolák Andrej della Repubblica Slovacca.

I premi speciali di merito vanno a Ermanno Mobbili di San Biagio di Osimo, Luisiana Venieri di Grottammare, Assunta Mercuri di pedaso, Vincenzo Piatto di Casaluce (Cesena), Massimo Borin di Montagnana (Padova), Didá Artelano e Godány Alexander della Repubblica Slovacca.

Premiati anche i giovani emergenti: Silvia Marozzi di Fermo, Cristina Persiani di Grottammare, Cinzia Ciarma di Farindola (Pescara), Haluzová Julie della Repubblica Ceca, Lištiaková Jana, Šarinová Oľga e Sulo Peter della Repubblica Slovacca.

Il premio di rappresentanza della Camera di commercio va a Ruggero Capriotti e Adriano Cellini, entrambi di San Benedetto, il premio di rappresentanza di Grottammare va a Čech Ringo František della Repubblica Ceca e due artisti della Repubblica Slovacca, Jureňová Vlhová Petra e Lehotská Eugénia.

Altri premi di rappresentanza: il professor Luboslav Moza premia Lola Vitelli di Vasto, la Regione Marche Antonio Sguerrini di Grottammare, l’Istituto slovacco a Roma premia Antonio Mastrangelo Di Montesilvano (Pescara), la Presidenza del consiglio regionale premia Patrizio Moscardelli di Grottammare e Carlo De Angelis di San Benedetto, la Provincia di Ascoli Piceno premia Marco Torresi di Montegranaro e Alessandra Veccia di Palestrina (Roma), il premio di rappresentanza della dottoressa Marianna Jurcova va a Giuliani Giuliano di Roma, mentre Fabio Mosca di Macerata il premio di rappresentanza di Stanislav Vallo.

I premi fedeltà vanno a Ena Paciaroni di Porto Sant’Elpidio, Nabil di Tolentino, Lucio Giacintucci di Collecorvino, Fabio Castagna di Falcinello, Bobovská Zuzana e Klasová Zuzana della Repubblica Slovacca e Pančšin Bogdan dell’Ucraina.

Infine i premi speciali della giuria: Albertina Menganelli di Falconara Marittima, Giovanna Sabatini di Raiano (Aquila), Mimmo Bellei di Modena, Roberta Coni di Marino (Roma), Carlo Giovanni Rocca di Torino, Buonpensieri Mario Alejandro del Venezuela, e della Repubblica Slovacca Drahoš Alojz, Dzurek Martin, Koválik Ján, Miča Ľubomír, Turuk Gordana, Žigová Anabela.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.650 volte, 1 oggi)