GROTTAMMARE – Per la prima volta in consiglio comunale – dopo essersi presentata come lista civica un paio di mesi prima delle elezioni amministrative – “Grottammare futura” inizia a farsi sentire. La prima prova viene data durante il primo consiglio comunale, riguardo l’elezione di Ugo Lisciani a presidente del Consiglio Comunale.

«La candidatura, così come avrebbero voluto le buone pratiche della democrazia, non è scaturita dalla concertazione fra i gruppi per cercare di arrivare ad una decisione condivisa, ma era già decisa a priori dalla stessa maggioranza. Che se l’è anche votata in solitudine».

“Grottammare Futura” – che aveva candidato la dottoressa Saturnina Scaramucci, raccogliendo tutti i voti dell’opposizione – precisa che le critiche espresse non sono mosse per «motivazioni inerenti le qualità personali del candidato espresso dalla maggioranza, ma per le modalità con cui si sono svolte le votazioni».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 958 volte, 1 oggi)