MARTINSICURO – «Sul tema delicato della sicurezza che sta investendo la nostra città – scrive in una nota il Pd di Martinsicuro – l’attuale giunta di centrodestra con il suo sindaco Di Salvatore ha una visione a dir poco semplicistica, basata sul concetto di ordine e disciplina, che per altro non riescono nemmeno ad applicare, dopo un anno di pomposi annunci, e di promesse in campagna elettorale. A molti dei nostri concittadini non sarà sfuggita la recente e marcata presenza di numerose prostitute in alcune delle nostre vie, per non citare poi gli ultimi fatti di cronaca.
Gli slogan, le promesse e la demagogia non risolvono la questione “sicurezza”, che invece va affrontata con capacità, serietà e competenza, risolvendo tutte quelle componenti di carattere sociale che sono strettamente connesse, ad esempio, la presenza degli stranieri sul territorio, il degrado urbano, la prostituzione. La sicurezza è un diritto fondamentale dei cittadini, un diritto inalienabile per l’integrità della persona. Un pilastro del progetto del Partito Democratico, che si affronta con due grandi filoni: da una parte le politiche di sicurezza, dall’altra le politiche sociali.
Perché se c’è disuguaglianza, non ci può essere sicurezza».
«Ai cittadini non interessano le polemiche – prosegue la nota – ma i fatti, e i fatti di questa amministrazione sono da un anno sotto gli occhi di tutti. I cittadini vogliono capire e sapere cosa si sta facendo, non bastano più proclami e promesse».
«A questa amministrazione manca una visione di sistema urbano inteso quale intreccio di viabilità, trasporti, qualità dell’aria, gestione dei rifiuti, progettazione edilizia e ambientale, decentramento funzionale, mobilità ed inclusione sociale, flussi migratori»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 708 volte, 1 oggi)