GROTTAMMARE – E’ iniziato ufficialmente il secondo mandato del sindaco Merli, con il giuramento che si è tenuto durante il consiglio comunale del 29 aprile. Ai banchi di Palazzo Ravenna ora siedono tre dei quattro schieramenti che si erano proposti all’elettorato grottammarese: Solidarietà e Partecipazione (13 consiglieri, oltre il sindaco), per la maggioranza, Il popolo delle libertà (5) e Grottammare Futura (2), per la minoranza.

Dopo il giuramento, l sindaco Luigi Merli ha salutato il consiglio comunale e i cittadini presenti, mettendo subito in evidenza la caratteristica essenziale di questo suo secondo mandato: «Questa amministrazione farà da ponte tra la mia generazione e il futuro di Solidarietà e Partecipazione. L’impegno che ci stiamo assumendo è importante: oggi Grottammare è una città dinamica, capace di aggregarsi e quindi è una grande responsabilità governare una comunità come questa. Saranno 5 anni di impegno e spero che gli obiettivi siano tutti quelli che Grottammare merita. Il nostro è un progetto che si fonda su ambiti di condivisione che danno ampio spazio al confronto pubblico e che intendiamo allargare. Un modello innovativo che si alimenta della voglia dei cittadini di partecipare e che viene preso ad esempio da molte amministrazioni. Speriamo in questo mandato di riuscire a instaurare un confronto sereno, franco e proficuo, sulle cose e sulle idee con l’opposizione perché in questa sede siamo stati tutti eletti. Non mi auguro un’opposizione inesistente perché questo non fa bene alla città».

La carica di Presidente del consiglio comunale, su proposta della maggioranza, è andata a Ugo Lisciani, contro la candidatura di Saturnina Scaramucci proposta dalla minoranza. Successivamente, il sindaco Merli ha comunicato al consiglio comunale la composizione della nuova giunta e presentato ufficialmente il suo vice, Enrico Piergallini, riconfermato assessore alla cultura e turismo. I restanti assessorati sono andati a: Ada Tassella (Politiche sociali, giovanili, scuola, cooperazione e solidarietà, con la collaborazione di Lina Lanciotti e Daniele Mariani), Fausto Tedeschi (lavori pubblici, manutenzioni, servizi cimiteriali, informatizzazione, viabilità, patrimonio), Marcello Capriotti (urbanistica, protezione civile), Cesare Carboni (attività produttive, politiche attive del lavoro), Stefano Troli (sport, servizi demografici), Giuseppe Marconi (Ambiente, partecipazione, comunicazione).

Il sindaco trattiene a sé le deleghe su Bilancio- Tributi e Promozione turistica, ma sarà coadiuvato rispettivamente dai consiglieri Rocchi e Splendiani. Insieme al consigliere Giuliano Vitaletti, gestirà anche le relazioni con i quartieri Ischia I e II.

Nell’ambito della stessa seduta, il consiglio comunale ha provveduto ad eleggere i presidenti delle commissioni consiliari consultive e cioè i consiglieri Alessandro Rocchi per “Risorse economiche e macchina comunale”, Giuliano Vitaletti per “Politiche del territorio”, Simone Splendiani per “Attività produttive e politiche per il lavoro”, Daniele Mariani per “Politiche sociali e culturali”. La composizione delle varie commissioni verrà comunicata non appena i gruppi consiliari avranno indicato i propri rappresentanti.

Il consigliere Raffaele Rossi è invece il Presidente della commissione consiliare permanente “Affari generali e istituzionali”, carica che spetta alla minoranza in quanto organo che svolge compiti di controllo sull’attività istituzionale e amministrativa. I componenti effettivi della commissione elettorale comunale sono: Maria Grazia Concetti, Lina Zelinda Lanciotti e Giuliano Vitaletti (supplenti: Daniele Mariani, Alessandro Rocchi, Saturnina Scaramucci).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.148 volte, 1 oggi)