SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Deferimenti, penalizzazioni e appelli: la Serie C è sempre più nel caos. Presto la classifica del girone B di Serie C1 potrebbe nuovamente cambiare.

Domani, mercoledì, la Corte di Giustizia federale si pronuncerà sulla penalizzazione inflitta la settimana scorsa al Pescara (2 punti), mentre la Procura Federale in appello chiederà la retrocessione del Lanciano, a cui la Commissione Disciplinare ha tolto 8 punti.

Bisognerà attendere la prossima settima invece, per il processo alla Lucchese, deferita ieri (lunedì) per il mancato pagamento delle ritenute Irpef e i contributi Enpals relativi ai mesi di maggio e giugno. La società toscana, come è successo al Pescara, rischia da 1 a 3 punti di penalizzazione. Nella migliore delle ipotesi il club rossonero verrà pesantemente penalizzato.

MARTINA CONTRO IL LANCIANO. Comunicato-appello del Martina per “sensibilizzare l’opinione pubblica” alla vigilia della sentenza della Corte di Giustizia federale sulla posizione del Lanciano.

Il club della Valla d’Itria, che già la settimana scorsa aveva firmato una petizione insieme ad altre 17 società di serie C, Samb compresa, per chiedere la retrocessione del club frentano, si augura “che la Federcalcio non crei questo precedente che segnerebbe la fine del calcio di serie C che già fa fatica a sopravvivere”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.439 volte, 1 oggi)