SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo lo scialbo, ma utile pareggio con l’Ancona si sono presentati in sala stampa i tre ex Fermana, i ventunenni Tulli e Forò e capitan Tinazzi.

Molto sorridente Giacomo Tulli: «Sono soddisfatto di come ho giocato nel primo tempo, mentre nella ripresa sono calato vistosamente: non giocando da tempo, mi mancava il ritmo-partita. Essere a San Benedetto per me è un sogno, mi alleno sempre al massimo e sarei entusiasta di restare qui anche l’anno prossimo. E’ stata una grandissima emozione indossare la maglia rossoblu numero 10 davanti a questo bellissimo pubblico».

E’ soddisfatto anche il coetaneo Filippo Forò: «Siamo arrivati ad una partita così delicata senza tanti titolari. Nel primo tempo abbiamo giocato al massimo delle nostre possibilità, mentre nella seconda frazione ci siamo adeguati al ritmo della partita, portando a casa un buon punto perché non dobbiamo dimenticare che avevamo di fronte una grandissima squadra. Il mio futuro? Spero di restare qui per crescere e fare ancora meglio di quest’anno».

Meno sorridente dei due giovanissimi, è capitan Fabio Tinazzi: «Sono molto amareggiato per i fischi del pubblico, che comunque capisco: la gente ci teneva davvero tanto a vincere il derby, come è giusto che sia. Mi sento di fare un grosso plauso a questa squadra che, dopo un inizio di campionato ad handicap, ha coronato con la salvezza una grandissima rincorsa. Alzi la mano chi, due mesi fa, avrebbe mai pensato che saremmo riusciti ad evitare i play-out. Se resterò anche l’anno prossimo? Posso solo dire che ho un altro anno di contratto con questa squadra e intendo rispettarlo, ma l’ultima parola spetta alla società. Qui mi trovo benissimo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.676 volte, 1 oggi)