SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Due albanesi, Kasem T., 25 anni, pregiudicato residente a Spinetoli, e Azem H, 24, operaio sempre residente a Spinetoli, sono stati arrestati dai Carabinieri di Monsampolo del Tronto per traffico di stupefacenti. Infatti, nonostante le modeste attività, i due dimostravano un elevato tenore di vita: i Carabinieri, insospettiti, li hanno pedinati e controllati fin quando, nella tarda serata di venerdì, sono intervenuti per controllare l’automobile nella quale i due viaggiavano, in transito sulla Salaria.

I giovani albanesi, invece, non si sono fermati e hanno tentato di seminare l’automobile dei Carabinieri, ma sono stati successivamente raggiunti e bloccati. Complessivamente, dalla perquisizione personale, di quella del veicolo e del loro domicilio, sono stati sequestrati 105 grammi di cocaina di elevato grado di purezza, materiale per il confezionamento delle dosi, un bilancino di previsione e 9.750 euro in contanti.

I due giovani sono stati arrestati in flagranza di reato e condotti al carcere di Marino del Tronto.

L’operazione, guidata dal comandante Francesco De Palo, ha inferto un altro colpo al traffico di cocaina, dopo l’operazione “Bingo” di qualche giorno fa, che aveva portato all’arresto di altri spacciatori albanesi. Sono comunque in corso altre indagini e non si escludono, a breve, ulteriori sviluppi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.214 volte, 1 oggi)