SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Serve l’en plein di vittorie: due su due. La Mail Express Volley punta a mantenere il secondo posto in classifica nel girone E di Serie B2 e per farlo deve concludere nel migliore dei modi la stagione regolare. Come? Mantenendo inalterato il distacco (appena una lunghezza) dalla Stima Galatone, terza forza del campionato. Sei punti infatti garantirebbero ai rossoblu i play off. Come a dire: per una volta San Benedetto sarà padrona del proprio destino.

«Sabato scorso siamo stati fortunati» ammette coach Brutti. «Nonostante la sconfitta di Monte San Giusto (al tie-break, ndr) siamo riusciti a balzare al secondo posto. Se da una parte c’è il rammarico per avere sprecato il doppio vantaggio nella partita con i calzaturieri, dall’altra c’è la soddisfazione per avere raggiunto un traguardo rincorso da tempo grazie alla sconfitta di Galatone in quel di Ortona. Ora però dovremo essere bravi a non farci sfuggire altre occasioni, come spesso ci è capitato».

Si comincia sabato pomeriggio (ore 18), con l’ennesimo derby della stagione: ospite al PalaSpeca Castelferretti. Avversario, sulla carta, comodo, visto che la compagine anconetana è salva e troppo distante dal secondo posto per poter pensare di inserirsi nella lotta play off. «Pensiamo solo a noi senza curarci degli altri» fa però Brutti. Che stavolta potrà contare su un Faraone ristabilito al 100%. Il centrale rossoblu infatti, dopo settimane a mezzo servizio per una contrattura alla coscia, si è allenato con continuità e sabato figurerà sicuramente nello starting six.

Intanto, l’allenatore rossoblu spinge lo sguardo più in là: «Chiedo l’ultimo sforzo ai ragazzi. Sabato sarà decisiva, visto che Ortona e Paglieta (appaiate al quarto posto, ndr) giocheranno contro togliendosi inevitabilmente dei punti. Galatone avrà un compito tutto sommato agevole contro Pescara, per cui credo che ci giocheremo tutto con i salentini all’ultima giornata». La Mail Express sarà di scena nel Leccese, a Calimera, mentre Galatone renderà visita a Monte San Giusto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 763 volte, 1 oggi)