SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Meno tre giorni a Samb-Ancona. Nella mattinata di giovedì la formazione rossoblu si è allenata sul sintetico del “Ciarrocchi” di Porto d’Ascoli. Mister Ugolotti ha fatto svolgere la seduta a porte chiuse per tenere lontani gli occhi indiscreti e mischiare le carte. Assenti gli infortunati Villa e Ferrini, ancora ai box Giorgino e Palladini (si spera di recuperare almeno uno dei due), è arrivata un’altra nota dolente per quanto riguarda il centrocampo: il giovane Filippo Forò indiziato a partire titolare contro l’Ancona ha avuto un problema muscolare e la sua presenza nel derby è in dubbio. L’esterno di proprietà della Sampdoria Danilo Soddimo ha lavorato a parte a scopo precauzionale, ma la sua presenza non dovrebbe essere in dubbio.
Al momento, considerando le squalifiche di Vitiello, Visone, Alfageme e Morini e nella malaugurata ipotesi che non recuperi nessuno fra Giorgino, Palladini e Forò, mister Ugolotti dovrebbe si troverebbe giocoforza a dover schierare la Samb nell’assetto da trasferta, il 4-4-1-1.
Schieramento che vedrebbe Visi in porta; Tinazzi, Moi (al rientro), Camisa e Santoni in difesa, centrocampo inedito con Pistillo esterno destro, Cia centrale al fianco di Carboni e Vicentini a sinistra; Tulli a sostegno di Curiale in attacco.

IL SINDACO DI LANCIANO DENUNCIA 18 CLUB Il sindaco del Comune di Lanciano, Filippo Paolini ha denunciato alla Figc le 18 società di C1 critiche sulla sentenza della Commissione Disciplinare sul club abruzzese.
I club, in un documento sottoscritto in primis dal Martina, hanno chiesto alla Procura federale di ricorrere contro il Lanciano, penalizzato di 8 punti per illecito amministrativo con una sentenza che i 18 club hanno definito “scandalosa”. Paolini, in una lettera ai vertici federali, ha parlato di “comportamento illecito e offensivo delle 18 società”.


Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.212 volte, 1 oggi)