CASTEL DI LAMA – La spiritualità, la musica, la preghiera e la meditazione si sono alternati sul palco allestito nel Comune di Castel di Lama, in occasione del concorso musicale Holy Music. Artisti di fama mondiale e sconosciuti di talento hanno animato le serate musicali: Tommaso Provenzano ha vinto il concorso musicale con il brano “Amico Gesù”, Ivan Guaragno, di Viterbo, si è meritato il secondo posto e il duo Formilli e Bazzotto, rispettivamente di Roma e Vicenza, si sono aggiudicati il terzo posto.

Alla serata della premiazione hanno partecipato il direttore artistico Marco Brusati, il responsabile di Holy Music don Nazzareno Gaspari e la presentatrice di “Domenica In” e madrina della manifestazione, Lorena Bianchetti.

Un successo strepitoso è stato registrato dallo statunitense cantante gospel Charles Laster II e Jakie Francois, per la cantautrice di lingua ebraica Vesna, per l’artista Nana Lukezo del Congo, per il duo femminile pop francese, Les Dedicades. Apprezzata la partecipazione dei rappers, Predicateurs Du Ghette, del quintetto gospel giunti dalla Martinica, del gruppo di musica sufi, Avinar dell’Iran. Particolare l’esibizione di Loten Namling, l’artista che compone canzoni partendo dai testi scritti dal Dalai Lama.
Holy Music non ha dimenticato neanche gli artisti italiani: l’invito esteso a un grande della canzone d’autore come Gatto Panceri ha riscosso un grande successo.

La rassegna musicale é stata organizzata della parrocchia Santa Maria di Castel di Lama, dall’Impronta, dal Servizio Diocesano di Pastorale Giovanile della diocesi di Ascoli, da Hope, Iniziativa del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile, dal Comune Castel di Lama, dalla Provincia di Ascoli Piceno e dalla Regione Marche, in collaborazione con il Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile e con la partecipazione del Comitato Piccola Industria di Confindustria Ascoli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.124 volte, 1 oggi)