TERAMO – Le tournèe non sono più soltanto per i cantanti o le compagnie teatrali: ora, infatti, sono anche per la cucina. Lo chef teramano Domenico Scocchia, infatti, partirà alla volta degli Stati Uniti d’America in una tournèe, appositamente per preparare specialità italiane nei più prestigiosi ristoranti di New York, Los Angeles, Las Vegas, Atlantic City, Miami e Washington D.C.

«Esperti – ha spiegato Enzo Scacchia – definiscono il talento e l’avvicinamento di Domenico Scocchia all’arte culinaria come una vera e propria vocazione. E’ specializzato nella cucina tipica italiana-mediterranea ed è noto ai suoi connazionali nel mondo per le sue numerose presentazioni culinarie televisive in onda su Rai International».

Scocchia, originario di Castelli, sull’esempio del fratello e di alcune zie cuoche, all’età di 14 anni decide di compiere studi alberghieri presso uno dei migliori istituti professionali abruzzesi. Contestualmente, nel 1976, inizia la sua carriera di cuoco che diventerà il suo stile di vita ed un sentiero senza confini. Muove i suoi primi passi lavorando nei ristoranti della costa adriatica e, presto, il suo talento lo porta a diventare Chef nei migliori ristoranti d’Europa come a Monaco, Berlino, Francoforte, Zurigo, Malmo, Oslo, Coblenz e Bon. Durante la sua permanenza all’estero, importanti personalità del panorama internazionale hanno il privilegio di apprezzare le sue eccezionali pietanze e di complimentarsi direttamente con lui, tra cui Julio Iglesias, Alain Delon, George Clooney, Dastin Hofman, Niki Lauda, Franz Josef Straus, Mick Jagger, Carleinz Rumenigge, Franz Becchembawer, Giovanni Trapattoni, Alba Parietti e capi di stato di paesi europei.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.365 volte, 1 oggi)