Nuova Pallavolo Monte San Giusto-Mail Express Volley 3-2

MONTE SAN GIUSTO: Gasparoni, Colella, Brunori, Falaschetti, Marinozzi, Masiello, Nobili, Paolini, Partenio, Perrotta, Zamponi, Giulianelli (L). Allenatore: Montanini

SAN BENEDETTO: Della Nina, Jurewicz, Gaspari, Faraone, Timpanaro, Grigolon, Ciancio (L), Rossetti, Raffaelli, Caucci, Piccirillo, Timpanaro. Allenatore: Brutti.

Arbitri: Recinelli e Bozza di Teramo.

Parziali: 25-27 (30′), 26-28 (37′), 25-20 (27′), 25-21 (29′), 15-12 (15′).

MONTE SAN GIUSTO – Poteva andare peggio. Questo sì. Però in vantaggio di due set, seppure vinti in maniera che più sofferta non si può, la Mail Express getta alle ortiche l’occasione di blindare il secondo posto in classifica e vivere con meno apprensione le ultime due giornate della stagione regolare.

Vince Monte San Giusto, che quest’anno ha lasciato appena 2 punti ai sambenedettesi. E pure stavolta al tie-break. Allora, lo scorso dicembre, i calzaturieri inflissero ai rossoblu la prima sconfitta interna della stagione, adesso il sestetto di coach Montanini stoppa la corsa di una Mail Express in grande crescita (leggi tre vittorie consecutive) dopo le traversie societarie. Il punto incamerato da Della Nina e compagni ad ogni modo, è pesante, perché consente loro di staccare in classifica Galatone (48 contro 47), sconfitta a Ortona.

Ma andiamo per gradi. E’ un derby che vale per tutte e due le contendenti: i padroni di casa cercano punti buoni per la salvezza, gli ospiti gareggiano con Galatone per il ruolo di vicecapolista, quello che garantirebbe l’accesso ai play off. Coach Brutti recupera Faraone, ma il centrale rossoblu non al meglio e si vede.

Primi due set di rara intensità, interminabili e combattuti. La Mail Express è brava nei finali a strappare i punti buoni per chiudere i giochi. Sembra finita per Monte San Giusto, che invece ha la forza di rialzarsi e pareggiare i conti. Bravi i locali, ma in evidente calo fisico gli ospiti, incapaci di piazzare la stoccata vincente. Si arriva al tie-break e il fattore psicologico risulta decisivo: si gioca punto punto, ma i maceratesi riescono ad andare al cambio campo sull’8-6. E’ lo strappo decisivo, perché san Benedetto non riesce più a recuperare.

Sabato prossimo gli uomini di Brutti tornano al PalaSpeca, per un altro derby, stavolta contro Castelferretti. Galatone invece riceverà la visita di Pescara. Il duello a distanza continua….

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 721 volte, 1 oggi)