CUPRA MARITTIMA – E’ partito con grande successo il progetto incentrato sul mare, che vede il coinvolgimento dei ragazzi della scuola elementare di Cupra Marittima. L’iniziativa, realizzata grazie all’interessamento dell’assessore all’Ambiente Matteo Gualano e l’assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppe Croci, ha lo scopo di coinvolgere i più piccoli alla riscoperta dell’ambiente.

Il progetto è stato promosso dalla cooperativa “Liberi Naviganti” e dall’associazione “Mondo Marino” e vuole essere una forma di sensibilizzazione del prodotto ittico attraverso un percorso biologico delle specie commerciali più importanti e delle principali tecniche di cattura operate dalla pesca locale e industriale.

L’assessore Matteo Gualano spiega: «Ho capito subito la validità dell’iniziativa, ho trovato poi grande disponibilità nel preside Settimio Marzetti che ha messo a disposizione l’aula magna per lo svolgimento delle lezioni e nei docenti – prosegue l’assessore – Quello di quest’anno è un progetto pilota che ha coinvolto le classi di terza, quarta e quinta elementare per un numero complessivo di 120 alunni. Il prossimo anno sarà esteso a tutte le classi elementari e medie».

Afferma Gualano: «Posso dire con soddisfazione che l’obiettivo è stato pienamente raggiunto considerato l’entusiasmo mostrato dai ragazzi già durante le lezioni teoriche appena concluse. Ora inizia la parte pratica che prevede visite guidate presso il porto di San Benedetto e il Museo Ittico. I lavori svolti dai ragazzi saranno esposti presso la palestra polivalente durante la festa del “Mare del piceno” che si svolgerà nei giorni 31 maggio, 1 e 2 giugno. In quell’occasione si potrà ammirare anche un grande acquario dove saranno riprodotti i diversi ambienti marini con le loro diverse specie».

A proposito di questo progetto l’assessore Giuseppe Croci commenta: «La nostra cittadina è piccola ma con grandi peculiarità, ambiente e cultura si coniugano infatti come in pochi altri luoghi. In virtù di ciò questa Amministrazione si propone di avvalorare tutte le iniziative volte alla valorizzazione della nostra storia e alla sensibilizzazione dell’ambiente quale patrimonio culturale da difendere, da far conoscere e lasciare a futura memoria».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 534 volte, 1 oggi)