RIPATRANSONE – L’Helios Festival, ormai giunto alla sua diciottesima edizione, conclude i festeggiamenti della settimana dell’amicizia tra i popoli. Nella storico teatro Mercantini di Ripatransone il 18 e il 19 aprile si discute di legalità, di giustizia, di partecipazione attiva alla promozione della pace. L’arte, la poesia, la musica, l’informazione diventano gli strumenti da utilizzare per istruire i giovani alla pace e alla fratellanza tra i popoli.
Si apre venerdì 18 aprile al teatro Mercantini, alle 16,30, con la 18° rassegna internazionale “Piccolo Poeta” e con l’inaugurazione della “Mostra dell’Amicizia”, saranno esposte opere di Sergio Tapia Radic, Sharon Kantor, Giuliano Pulcini e altri artisti.
Ricco il programma previsto per la giornata di sabato 19 aprile: alla cerimonia di premiazione che si svolgerà presso il tetro Mercantini alle ore 16,30, seguirà la prima nazionale del poemetto per voci e coro “Dafne e il Grande Ragno”, curato da Emiliano Corradetti, vede tra gli interpreti Gilda Luzzi, Ivana Oddi, Luigi Pelletti, Irina Kravtsova (pianoforte) e Francesco Paolo Pilotti (baritono).
Sempre sabato alle ore 9,30 inizia il meeting formativo “Progetto obiettivo-comunità educante” presso l’aula magna dell’Istituto comprensivo in via Da Sole: nella prima parte si Daniela D’Altorio, psicologa dello sviluppo e dell’educazione, affronta il problema “Giovani a disagio e adulti carenti”, mentre le sociologhe Giuditta Castelli e Maurizia Corradetti affronteranno il tema “Comunità educante e senso di appartenenza”. Nella seconda parte è previsto l’incontro con lo scrittore Edmondo Coccia, autore del libro “Questi politici”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.284 volte, 1 oggi)