CUPRA MARITTIMA – Il paese della Dea Cupra continua a confermarsi ricco di eventi culturali e storici. Nei locali del Convivium Maranense infatti, dal 19 aprile al 13 luglio, sarà possibile visitare la mostra “L’uomo e le piante nella preistoria“.

Si tratta di un percorso allestito dal Laboratorio Didattico di Ecologia del Quaternario e l’Archeoclub, in collaborazione con l’Università di Pisa.

Sarà possibile approfondire il rapporto tra l’uomo e il mondo vegetale nella preistoria, grazie alla ricostruzione di antichi paesaggi. Il risultato è frutto del lavoro di archeologi, botanici, geologi e paleontologi.

La mostra sarà inaugurata sabato 19 aprile presso il ristorante “Il Castello” a partire dalle 17. All’incontro interverranno Tomaso di Fraia argomentando “La coltivazione dell’olivo e l’utilizzo delle fibre tessili nella Preistoria” e Aurelio Manzi che invece parlerà di “L’uomo e le piante: un rapporto inscindibile”. Dalle 18 in poi ci sarà l’apertura ufficiale del percorso archeologico al Convivium Maranense.

La mostra ha un’orientamento prevalentemente didattico, interessando in particolare le scuole primarie e secondarie, in quanto permette di leggere l’intervento dell’uomo sulla natura vegetale.

L’impostazione del percorso cerca di stimolare punti di ricerca, interesse e curiosità senza pretendere di essere esaustiva. Lo scopo della mostra è appunto quello di far conoscere ai giovani le piante che ancora oggi fanno parte integrante della loro vita e che, nella Preistoria come oggi, hanno condizionato lo sviluppo tecnologico e culturale dell’umanità.

Sarà possibile visitare la mostra quindi dal 19 aprile al 15 giugno e dal 21 giugno al 23 luglio, dalle 17 alle 19:30.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 518 volte, 1 oggi)