ROMA – Lo stato maggiore del Pd applaude Walter Veltroni. Lunghi applausi per il leader del centrosinistra, quando ormai l’esito delle elezioni del 13 e 14 aprile appare definito.
«Come prassi nelle democrazie occidentali, dò atto a Silvio Berlusconi della vittoria, e gli faccio gli auguri di buon lavoro. Ringrazio la fiducia dei nostri elettori, milioni di italiani. Ci sono stati molti votanti, non condivido il pessimismo sulla riduzione dell’affluenza, dopo due anni dall’ultima elezione ha votato 80% degli aventi diritto. Una cifra superiore a quella di molti paesei europei, gli italiani hanno voluto esprimere il loro grande rapporto con la democrazia e le istituzioni».

Veltroni guarda poi nello schieramento vincente, facendo un’analisi sulla scorta dei risultati giunti finora: «C’è stato un riequilibrio dei rapporti di forza fra le forze tradizionali del centrodestra e la Lega Nord, il Pdl ha visto una riduzione del suo consenso rispetto alla somma delle forze politiche ha riunito. Ora governi nel rispetto dei valori fondamentali che ho enunciato nella mia recente lettera a Berlusconi».

Rispetto al Senato, continua Veltroni, «abbiamo avuto un incremento fra sei e sette punti percentuali. Il buon risultato della Camera ci premia con quel voto giovanile che ci mancava da tanto tempo. Dopo i 22 punti di distanza che avevamoa mesi fa, ora la nostra si conferma come una grande rimonta politica elettorale. Oggi insediamo in Parlamento la più grande forza riformista che questo paese abbia mai avuto»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 496 volte, 1 oggi)