SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «San Benedetto del Tronto: un piccolo centro sull’Adriatico trasformato in una deliziosa spiaggia che può gareggiare con le ridenti riviere della California»: così inizia un eccezionale filmato dell’Istituto Luce, girato negli anni ’30 e per una frazione (2 minuti e 40 secondi) caricato su Youtube, che Rivieraoggi.it ripropone per i suoi lettori.
Certo, le immagini e le scritte di apertura risentono di una certa enfasi da regime (testimoniati dalla presenza di molti fasci littori) ma l’impatto, a 70 e più anni di distanza, è notevole.
Un sole netto illumina la rotonda Giorgini, che, allora, si affacciava direttamente sulla spiaggia; tutta la zona del porto, del faro, la pineta del Bambinopoli, infatti, non esistevano.
Ragazze che si immergono nel mare con i costumi d’epoca; cabine (chiamate all’epoca “casotti”); assenza di automobili e rare, persino, le biciclette. E poi: il lungomare che si sviluppava solo per un breve tratto, quello più settentrionale; e la schiera di villini liberty. Infine, musica con il grammofono ascoltata in spiaggia da giovani (ingombrante antesignana dei moderni iPod…) e le paranze attraccate sulla riva con le loro splendide vele.
Un mondo, o forse di più, sono trascorsi: ma forse è meglio vedere con i propri occhi la città che non c’è più.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 965 volte, 1 oggi)