SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La vecchia Sala Giochi della Rotonda Giorgini sarà demolita ma non si sa quando.
I lavori dell’impresa che si appresta a iniziare la demolizione sono stati bloccati, sembra in modo bonario.

I contrasti e le differenti intenzioni dei due proprietari della struttura fanno stare con il freno a mano tirato gli operai. Il Comune cerca una mediazione nell’interesse pubblico; è ragionevole che voglia accelerare i tempi per non trovarsi ad estate iniziata con un’altra demolizione in pieno centro, come quella ben più polverosa del cinema Calabresi nel 2007.
Terrazza con lastrico solare e sala giochi vera e propria sono di due proprietari differenti, e il proprietario della parte inferiore ha scelto la via della demolizione che non soddisfa del tutto (eufemismo) il proprietario della terrazza.
Dire la propria opinione sul progetto e sui costi, queste le sue richieste principali.

Mercoledì i due proprietari e l’impresa demolitrice hanno avuto una riunione con il dirigente del Comune Germano Polidori, che spiega: «Abbiamo dato un regolare permesso di costruire, abbiamo avuto l’incontro con i privati per arrivare a una mediazione, anche se non è cosa che ci compete perchè il Comune ha già espletato i suoi compiti. Quando ricominceranno i lavori? Dipende dalla ditta».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 790 volte, 1 oggi)